L'immagine aziendale come valore aggiunto. Un concentrato della conoscenza dell'azienda

Le macchine enologiche

Macchine per il mantenimento ed il trattamento delle vigne

Immagine aziendale, creazione siti web dinamici, siti dinamici per tutti

Polverizzatore

Macchina che consente di diserbare, di combattere le malattie delle piante, di distruggere gli insetti nocivi alle coltivazioni e di spandere il concime. Nel settore della viticoltura esistono polverizzatori portabili, a traino e macchine a ultrasuoni.

 

Macchine per la raccolta

Vendemmiatrice

Maccina agricola, generalmente automotrice, concepita per assicurare la raccolta dell'uva. La vendemmiatrice effettua in una sola operazione l'insieme delle operazioni della vendemmia: taglia ed asporta i grappoli e poi li trasporta fuori dal campo. La vendemmiatrice necessita di lavori preparatori sulla vigna: il livello del terreno deve essere piano per permettere una buon accesso della macchina, i paletti della vigna stessa devono essere disposti in maniera razionale.
La macchina non può essere utilizzata in tutte le situazioni, né è adattabile a tutti i vitigni. Le disposizioni vigenti, per alcune qualità di vino, impongono che il grappolo rimanga intero, anche dopo la sua asportazione dall'albero. Bisogna infatti che i grani d'uva si stacchino rimanendo integri, in quanto una eventuale sfregiatura ne pregiudicherebbe la qualità.
Altri due inconvenienti sono la quota di uva non raccolta (in genere si aggira sul 6%) ed il fatto che in mezzo alla raccolta finiscono talvolta foglie e piccioli.

 

Trattamento successivo alla raccolta

Immagine aziendale, creazione siti web dinamici, siti dinamici per tutti

Centrifuga

Macchina progettata per produrre un movimento accelerato sfruttando un meccanismo di rotazione. Può essere utilizzata per purificare rapidamente i vini dopo la fermentazione alcolica o prima del filtraggio, in vista della messa in bottiglia. La centrifuga permette di eliminare rapidamente gran parte del particolato e dei microorganismi in sospensione, responsabili dell'eventuale cattivo gusto e delle alterazioni microbiologiche.

Pigiatrice

Macchina per pigiare l'uva. Sostituisce l'azione dell'uomo, che per secoli ha effettuato la pigiatura entrando nella botte e premendo coi piedi sui grappoli.

Torchio

Macchina agricola utilizzata per la spremitura dell'uva allo scopo di estrarne la vinaccia da destinare alla vinificazione. La fase della spremitura è una fase cruciale nella produzione del vino poiché il tipo di pressione condiziona in maniera significativa la quantità di composti chimici che saranno presenti nel vino. Una buona spremitura deve evitare di triturare l'uva, per evitare alterazioni nell'aroma, oppure l'ossidazione del mosto, oppure ancora un vino troppo ricco di depositi.
Infine, la spremitura deve essere sufficientemente dolce, senza però essere troppo langue, debole. Spetta all'enologo scegliere la giusta quantità di pressione, a seconda degli obiettivi della produzione.